Gianfranco Piemontese: “Palazzo Trifiletti come Piazza Siniscalco Ceci”

Ricevo e pubblico dall’arch. Gianfranco Piemontese, che l’ha postata anche sul suo profilo facebook, la seguete interessante riflessione su Palazzo Trifiletti, da qualche gorno transennato, assieme al Cinema Garibaldi.

* * *

Palazzo Trifiletti sta seguendo lo stesso “percorso” che anni fa vide
coinvolti tre palazzi sei-settecenteschi di foggia (tutti e tre
prospettavano su via Le Maestre),
incluso il pubblico passaggio dell’arco di San Michele: prima l’abbandono, qualche piccolo incendio dopo, poi l’incendio vero e proprio ed infine la
“riqualificazione urbana” . 
Un intervento a base della peggiore
edilizia, con contorno della peggiore idea di arredo urbano mai vista
nei miei 30 anni di vita professionale di architetto e cittadino con una
certa attenzione al patrimonio storico architettonico: pavimentazione
della più scadente e per di più messa in opera con i “piedi”…ringhiere
in ferro battuto saldate con la “sputacchia”…rampe per diversamente
abili larghe 80 cm… beh niente paura cari amici/che, così dove
ora sorge il palazzone moderno a fianco delle Marcelline (progettato
dopo la demolizione di un altro edifico storico settecentesco da un
intraprendente ingegnere e ispettore onorario ai beni architettonici ed
artistici sic!) con la futura demolizione ops collasso del palazzo Trifiletti, scomparirà il più antico esempio di scalinata aperta
(Sanfelice docet in quel di Napoli e quindi in quel di Foggia) per dare
spazio a qualche “deiezione edilizia” al pari di quella che sempre
l’intrepido ingegnere ebbe a progettare a fianco della Chiesa dell’Addolorata… 

Magari scomparisse la “vecchia foggia” quella
dell’ignoranza! Purtroppo “scompare” il meglio della maestria di
architetti e artigiani che avevano lasciato belle testimonianze di
Architettura e arti applicate. Io non ho studiato molto, anzi poco, il
sommo poeta, ma una frase di qualche canto ogni tanto mi sovviene, e se
“non vado arando” ce ne una che fa proprio al caso nostro di Foggia: ”
…chi è causa del suo mal pianga se stesso”. Naturalmente io, come
molti altri/e non allenteremo l’attenzione su palazzo trifiletti.
È inutile ricordare che il palazzo è
sottoposto al vincolo di tutela da decenni, così come non è stata mai
emessa un’ordinanza per il ripristino magari “del decoro e
dell’igiene”…
Gianfranco Piemontese
(Le foto che illustrano la lettera meridiana sono di Gianfranco Piemontese)

Facebook Comments

Autore: Geppe Inserra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *