L’humour surreale di Madetù

Madetù si cimenta con un nuovo “genere”: l’humour surreale, in cui i giochi di parole s’intrecciano con i doppi sensi, i nonsensi e i paradossi. Il risultato è gustosissimo. Ne viene fuori, come abbiamo già detto presentando l’iniziativa, qualche giorno fa, quasi una sorta di Antologia di Spoon River 2.0, in cui a parlare non sono i trapassati, ma i presenti (perdonate il gioco di parole). Alcune scenette, come lo sfogo di Eva, che conquista a buon diritto l’onore della copertina, sono memorabili. Ma si ride sempre e comunque di gusto. L’humour che viene fuori da questa originale striscia ricorda quello del grande, compianto Felice Andreasi.

Fateci sapere, commentando il post, che ne pensate di questo esperimento del nostro disegnatore satirico in versione solo testo. E, come sempre. buona lettura, e buon divertimento.

* * *

FRANCESCO PAPA

Mi chiamo Francesco Papa. Lavoro per la Chiesa. Lotto per i poveri. Lotto per gli ultimi. Lotto per tanti. Soprattutto l’otto per mille.

IL VERO AMICO

Gli amici veri si vedono nel momento del bisogno. Soprattutto quando finisce la carta igienica.

DISTANZE

Ho preso le distanze dai miei genitori. Sono emigrato a Ventimiglia.

FACCIA A FACCIA

Ho fatto sesso con una amica. Lei voleva farlo solo faccia a faccia. E cercava un tipo risoluto. Sono l’uomo giusto: non ho peli sulla lingua.

GIORNALISTI

Sognavo sin da ragazzo di fare il giornalista. Volevo scrivere sul Roma. Quando mi sono presentato e l’ho detto mi hanno cacciato. “Non sai nemmeno esprimerti correttamente”. Alla fine mi sono trovato a scrivere sulla Lazio.

GUIDO LA VESPA

Piacere: Remo La Barca. Piacere: Guido La Vespa. Mi hanno detto che è vecchia. Ma l’ho comprata solo due mesi fa.

COLTIVAR VIGNETTE

Sono un disegnatore astemio e infelice. Poi il dottore mi disse che un po’ di vino mette allegria. Da allora curo la mia vignetta ogni giorno.

LAVATRICE TRIPLA A

Ci hanno rubato la lavatrice nuova. Tripla A. Cercasi lavatrice rubata.

PERCENTUALI

Lavoro per i sondaggi. Mi tocca salire e scendere quasi ogni giorno. Brutta vita quella della percentuale.

TUBISTA FLESSIBILE

Cercavo un lavoro onesto da tubista. Sono andato in una agenzia interinale. Ho dovuto sostituire il flessibile. Cercavano uno tutto d’un pezzo.

DIMENTICANZE

Dario Argento torna al cinema. Aveva dimenticato le sigarette.

HUMOR NERO

Lo scrittore Amos Oz ha fatto in tempo a firmare il suo ultimo foglio.
Il contratto con le pompe funebri.

LAVORARE CON LE OSSA

Da ragazzo mi sono fatto le ossa in macelleria. Poi mi sono laureato. Ora lavoro in ortopedia.

COME IL TEATRO

Mio figlio è fatto per il teatro. Lo ama troppo. Ogni sera però lo cacciano. Dicono che è esaurito. Come il teatro.

PEROFILI

Mi sono fatto una piccola pera. Vigliacchi. Mi credete un drogato. Invece sono solo un perofilo.

SGOBBONE

Ho fatto le medie sgobbando sempre da solo. Poi ho usato la calcolatrice.

COMUNICAZIONE DI MASSA

Mi occupo di comunicazioni di massa. Leggo il giornale ogni mattina fino a Carrara.

MARITO E MOGLIE

Ho accompagnato la mia ex fidanzata in chiesa. Si è sposata. Ora siamo felicemente marito e moglie.

LAVORATORI

Lavoravo al mercato in un posto fisso. Poi mi hanno licenziato. Ora lavoro da precario.

METTERSI IN RIGA

Sono un tipo sportivo e preciso. Poi ho sbagliato con una squadra e mi hanno messo in riga.

GRANDI OPERE

Mi piacciono l’arte e la lirica. Mi occupo di grandi opere. Giro da una galleria all’altra. Tra un anno finisco di fare il minatore.

PERPLESSITA

Sono perplesso anch’io. Mia figlia non sa se piantarlo o meno. Il tronchetto della felicità ha una vita breve.

NONNO RICCO

Sono un nonno ricco e felice. I miei figli e nipoti sono tutti morti.

EVA

Sono Eva. Me ne dicono di tutti i colori. Che sono porca. Solo perché mi piace il pomo d’Adamo.

LAGO E L’AGO

Sono un sarto che lavora sempre. In estate non ho mai dubbi: tra mare e lago scelgo sempre l’ago.

SCULTORI

Faccio lo scultore a Roma. Mi chiamo Michelangelo. Da Vinci. Lì ho ancora un amico: Leonardo. Mi tratta sempre male. Dice che faccio solo Pietà.

SCIENZIATI

Sono uno scienziato nucleare. Mi chiedono spesso come sia la mia giornata. Con fusione.

Facebook Comments

Autore: Maurizio De Tullio

  1. Maurizio, ti ho scritto tante.belle cose, ma il tutto si è cancellato, per via della mia imperizia. Vai avanti e regalaci sempre più chicche intelligenti e soprattutto divertenti.

  2. Sempre pungenti e ..dai doppi sensi umoristici e divertenti e, in molti casi, lasciano da pensare e riflettere.
    Complimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *