Quando Foggia era un laboratorio di scienza e di bellezza

Una città piena di antiche bellezze e di promettenti strutture scientifiche. Questa era la Foggia che nel 1929 partecipò alla Prima Esposizione Nazionale delle Scienze che si svolse a Firenze. Geppe Inserra la racconta nella 5a puntata della edizione televisiva di “Lettere Meridiane”, andata in onda giovedì 21 febbraio 2019 su SharingTv, canale 272 del digitale terrestre, in Puglia, per la regia di Giuseppe Gambino.

Il programma fa vedere com’era Foggia prima che i bombardamenti alleati della tragica estate del 1943 la radessero al suolo, accompagnando gli spettatori in uno struggente viaggio per immagini nella Foggia Imperiale raccontata da Benedetto Biagi e nella Foggia laboratorio di scienze nel 1929, con immagini inedite della Specola Meteo-Sismica e del suo fondatore, Vincenzo Nigri.

Durante la trasmissione, viene presentata una prossima iniziativa di Lettere Meridiane: la pubblicazione digitale, in collaborazione con la Biblioteca Provinciale “La magna Capitana”, del manoscritto inedito di Benedetto Biagi, redatto su commissione dell’allora podestà del capoluogo dauno, per organizzare la partecipazione foggiana alla esposizione di Firenze. Il manoscritto è impreziosito da una serie di fotografie inedite, alcune delle quali vengono mostrate durante il programma di SharingTv.

Potete guardarlo qui sotto.

Facebook Comments

Autore: Geppe Inserra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *