CIS Capitanata: la montagna ha partorito il topolino

L’avvio del Contratto istituzionale di Sviluppo per la Capitanata voluto dal premier Giuseppe Conte, e indicato come possibile modello di sviluppo per tutto il Mezzogiorno, è una buona notizia per la provincia di Foggia, a condizione, però, di tenere i piedi per terra e di non utilizzare toni trionfalistici, evocando, così come qualcuno ha fatto, svolte epocali.

Di nuovo c’è la ripresa dei finanziamenti pubblici dopo anni di totale asfissia e soprattutto il metodo nuovo con cui (si spera) verranno spesi. Il contratto rende disponibili risorse ex novo per 280 milioni, che mobiliteranno investimenti per 534 milioni, finanziati dal CIPE con risorse del Fondo sviluppo e coesione gestito dal ministro per il Sud, Barbara Lezzi), mentre altri 160 milioni circa saranno spesi utilizzando finanziamenti, già disponibili, a valere su altri fondi.

C’è un soggetto attuatore unico (Invitalia), che dovrebbe garantire procedure certe e celeri per la cantierizzazione dei lavori ed assicurare una cabina di regia funzionale la cui assenza ha rappresentato la maggiore criticità delle recenti esperienze di programmazione concertata, come Capitanata 2020.

Di vecchio c’è la scarsa partecipazione che ha accompagnato l’iter del Contratto e l’impressione che non si sia andati molto oltre la classica lista della spesa. Non è stata una buona idea escludere quasi del tutto il sindacato dai tavoli che hanno messo a punto la bozza del contratto. Piaccia o meno, Cgil, Cisl e Uil rappresentano il mondo del lavoro, che – dopo la crisi dei partiti – costituisce la sola istanza, l’estremo baluardo della società civile organizzata.

La fase ricognitoria avrebbe richiesto ben altra condivisione e discussione, rispetto alla pura e semplice presentazione di progetti. Una maggiore concertazione avrebbe probabilmente reso più strategico l’intero contratto. Il risultato è un mosaico ampio in cui figurano interventi indubbiamente importanti, ma la prima impressione è che manchi uno sguardo d’insieme. C’è tanta cultura (evviva) ma mancano del tutto l’agricoltura, l’irrigazione, l’agroalimentare, comparto tradizionalmente trainanti in Capitanata. C’è tanta viabilità, ma manca la grande viabilità strategica (il completamento della Superstrada Garganica e la Pedesubappenninica). Tra i pezzi di Capitanata 2020 recuperati figurano l’ex treno tram di Foggia (ormai riconvertito in Bus Rapid Transit, ma non si fa cenno alla Foggia-Manfredonia) e la Piattaforma Logistico Ferroviaria integrata retroportuale Incoronata – Foggia, utile anche ai fini della valorizzazione delle opportunità offerte dalla ZES.

La ripartizione territoriale delle risorse CIPE ha fatto letteralmente infuriare i sindaci dei Monti Dauni, cui sono toccate le briciole. Alcuni di loro non avevano voluto presentare progetti singoli, ma avevano chiesto la realizzazione di un’opera ritenuta (giustamente) strategica, quale la Pedesubappenninica. Non sono stati premiati.

Se le premesse sono queste, parlare di svolta epocale per la Capitanata non ha senso. Per giustificare la bocciatura senza appello comminata al Cis Capitanata dalle colonne de L’Attacco (“280 milioni di euro inutili”, l’amico Matteo Pazienza ha utilizzato una ingegnosa metafora: è come se si pretendesse di rimettere in moto un’automobile ferma da anni cambiando i copertoni e riverniciando la carrozzeria. Forse il pessimismo di Pazienza è eccessivo, ma sicuramente, per rilanciare la Capitanata occorre ben altro. Una visione forte e condivisa di futuro che valorizzi il territorio come unicum, più che mettere Gargano, Tavoliere e Monti Dauni l’uno contro l’altro. Una visione che al momento non sembra emergere dal Contratto.

Geppe Inserra

 

Tutti i progetti del CIS Capitanata

Finanziamenti CIPE

Ordona – Realizzazione del parco archeologico di Herdonia € 1.000.000,00

Provincia Foggia – Viabilità a servizio del distretto turistico del Gargano: Completamento sistemazione funzionale SP 141 Delle Saline, ex SS 159, II Lotto € 9.000.000,00

Manfredonia – Recupero e consolidamento fabbriche ex convento San Francesco, 2 Stralcio (Completamento strutturale, adeguamento barriere architettoniche, arredi e attrezzature) € 673.913,00

Leonardo – Ampliamento/potenziamento capacità produttiva e R&S” dello Stabilimento Leonardo – Divisione Aerostrutture di Foggia € 75.336.500,00

Fondazione Padre Pio – Polo di riabilitazione tecnologica e robotizzata (Turismo sanitario religioso) € 20.000.000,00

Celle di San Vito – Parco Laboratorio dell’immaginario € 250.000,00

Lucera – POLO MUSEALE STUPOR MUNDI 1° STRALCIO: Progetto di restauro e risanamento conservativo del palatium della fortezza svevo-angioina finalizzato alla sua tutela e conservazione € 1.240.053,96

Casa Sollievo della Sofferenza – Realizzazione piattaforma biotech in ottica industria 4.0 € 36.000.000,00

Cagnano Varano – Valorizzazione della laguna di Varano: bonifica dei fondali e rinaturalizzazione delle sorgenti del Lago di Varano € 750.000,00

San Giovanni Rotondo – Lavori di messa in sicurezza e manutenzione straordinaria della circumvallazione sud, tratto compreso tra la rotatoria di via foggia e la rotatoria di via san marco € 3.800.000,00

Manfredonia – Parcheggio pubblico a servizio del Parco Archeologico e della Basilica di Siponto € 1.189.473,35

Snam S.p.A. – Progetto di potenziamento dei collegamenti con le Isole Tremiti € 26.000.000,00

Provincia Foggia – Viabilità a servizio del distretto turistico del Gargano: Completamento sistemazione funzionale SP 28 Pedegarganica – tratto incrocio con la SS272 e la strada provinciale 45 bis € 26.405.000,00

Ordona – Realizzazione di un parcheggio comunale connesso agli scavi di Herdonia ed al museo € 484.776,30

Consorzio di Bonifica Montana del Gargano – Realizzazione di un Acquedotto Rurale a servizio delle comunità agricole presenti sul territorio montano di Monte Sant’Angelo € 6.002.951,42

Foggia – Rifunzionalizzazione e messa norma Mercato ortofrutticolo € 2.150.000,00

Lucera – POLO MUSEALE STUPOR MUNDI 2° STRALCIO: Progetto per la valorizzazione del palatium della fortezza svevo-angioina tramite interventi a destinazione culturale educativa e museale volti a promuovere la fruizione e l’uso del monumento quale centro polifunzionale per finalità turistiche € 1.645.857,89

Foggia – Rifunzionalizzazione e ristrutturazione Palazzo D’Avalos ed attività di divulgazione € 6.400.000,00

Monte Sant’Angelo – Realizzazione strada Panoramica Nord € 9.609.697,40

Consorzio ASI – Agglomerato industriale Incoronata di Foggia – Interventi di adeguamento funzionale del depuratore a servizio della zona industriale Incoronata € 8.590.925,00

Cagnano Varano – Valorizzazione della laguna di Varano: ripristino e ammodernamento SP 42 € 1.500.000,00

Carapelle – Lavori di completamento collettivo fognario reflui civili a servizio dell’intera area P.I.P. € 476.000,00

San Giovanni Rotondo – Lavori di prolungamento della circumvallazione sud, tratto compreso tra incrocio via Foggia – innesto con SS 272 per Monte Sant’Angelo, e realizzazione di due rotatorie € 665.000,00

Isole Tremiti – Interventi macro area n.1 “Area Portuale” Collegamento via mare: implementazione del servizio marittimo nei mesi non estivi € 400.000,00

Provincia Foggia – Sistema dei Musei (Museo della storia e della Tecnologia Agricolo Industriale _ Istituto Tecnico industriale Altamura Da Vinci) € 1.000.000,00

Provincia Foggia – Sito archeologico di Faragola nel Comune di Ascoli Satriano € 3.000.000,00

Cagnano Varano – Valorizzazione del compendio immobiliare “Ex Stazione Idrovolanti” di San Nicola Imbuti n.d.

Ordona – Realizzazione urbanizzazioni in zona PIP – Piano delle aree da destinare ad insediamenti produttivi € 816.878,00

Stornarella – Sistemazione e miglioramento della viabilità esterna rurale € 383.488,93

San Giovanni Rotondo – Intervento di riqualificazione della direttrice centro storico / area santuario € 5.000.000,00

Manfredonia – Slow tourism – tra le Salicornie: progetto di conservazione, ripristino e miglioramento di alcune zone umide minori situate lungo la fascia costiera ricadente nei comuni di Manfredonia e Zapponeta € 537.845,00

Foggia – Realizzazione Polo Museale Giordaniano € 7.000.000,00

Volturara Appula – Creazione di un sistema aperto per l’utilizzo del lago di Occhito ad uso turistico € 5.000.000,00

Foggia – Potenziamento e diversificazione della produzione agroalimentare di Masseria Giardino e complementari percorsi di integrazione abitativa, sociale e culturale € 20.732.685,98

Provincia Foggia – Viabilità a servizio del distretto turistico del Gargano: Completamento sistemazione funzionale della SP 77 Rivolese ex SS545 € 30.000.000,00

San Marco in Lamis – Le Vetrine del Gargano: opere di urbanizzazione primaria e secondaria necessarie per l’insediamento delle attività artigianali locali € 2.600.000,00

Mattinata – Interventi di sviluppo, riqualificazione e ampliamento dell’area portuale € 10.400.000,00

Provincia Foggia – Viabilità a servizio del distretto turistico del Gargano: Sistemazione funzionale della SP 53 Mattinata – Vieste € 47.000.000,00

Isole Tremiti – V. Interventi macro area n. 2 “Infrastrutture di collegamento tra le varie macro aree”: San Domino € 1.168.318,12

Celle di San Vito – L’isola che non c’è – € 175.000,00

Progetti immediatamente realizzabili a valere su altri fondi

Volturara Appula – Completamento SS Fortorina (innesto alla SS 17 Variante di Volturara Appula) 4° stralcio 5° Lotto funzionale Contratto di Programma ANAS € 40.389.846,12

Foggia – Sistema di trasporto Rapido di Massa Elettrico della Città di Foggia Bus Rapid Transit Piano Operativo FSC Infrastrutture 2014 – 2020 (Del CIPE 56/16) € 74.480.000,00

Confindustria – Piattaforma Logistico Ferroviaria integrata retroportuale Incoronata – Foggia Patto per la Puglia – € 45.000.000,00

 

Facebook Comments

Autore: Geppe Inserra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *