Quel che in spiaggia non deve mai mancare…

Il duo De Tullio-Cardone non si smentisce, ed anche questa settimana regala ad amici e lettori di Lettere Meridiane una doppia edizione della striscia satirica (la prima l’abbiamo pubblicata ieri, e se l’avete perduta, la trovate qui).

Per una volta, la premiata ditta Cardet si sdoppia, e la copertina è firmata dal solo Nicola Cardone, trattandosi di una vignetta senza parole, e dunque senza l’apporto di Maurizio De Tullio, anche lui disegnatore satirico, ma in versione solo testo nella rubrica satirica settimanale (quest’oggi più pimpante che vai: memorabile la freddura su Renzi che vuol rifare il centro). Il buon Cardone si supera, con un disegno che è in realtà una frecciata al vetriolo, che stigmatizza certi spettacoli che spesso si vedono sulle nostre spiagge. La didascalia, se proprio ne volete una, potrebbe essere: “quando siamo in spiaggia, due cose non devono mai mancare: le lasagne al forno e le fette di anguria.

Buona settimana.

* * *

RIFARE IL CENTRO

– Renzi sta cercando di rifare il centro.

– Se passasse per Foggia potrebbe rifare le strade del centro e pure quelle delle periferie.

DI MAIO PARLA ALL’ONU

Primo discorso di Luigi Di Maio da Ministro degli Esteri all’ONU. Il Premier Conte, più esperto, gli ha consigliato di mettersi a suo agio e di esprimersi in maniera comprensibile a tutti. Di Maio, superando la comprensibile iniziale emozione, ha esordito con un largo sorriso: “Uagliù, tuttapò?”.

LO STRETTO NECESSARIO

Alla nave dei soccorritori Ocean Viking è stato assegnato quale porto di attracco quello di Messina.

La nave era arrivata con lo Stretto necessario.

DONNE IN VETRINA. PURCHÈ LEGHISTE

Per promuovere il turismo, un altro Salvini, Roberto, consigliere regionale della Lega, ha proposto di mettere le donne in vetrina a vendersi. Ci sto. Purchè la prima sia Susanna Ceccardi.

CONTO SALATO

Conte: “Aumenteremo il prezzo di merendine e bevande gassate”. Alla cassa il conto sarà…salato. (Copyright Palto)

LA PRIMA VOLTA DELLA LEGA

Il caso della signora milanese – dichiaratasi apertamente razzista, leghista e salviniana – che si è rifiutata di affittare casa a due ragazze foggiane, è approdato domenica sera nel programma della D’Urso su Canale 5. In studio c’era l’ex Ministro e leader della Lega Matteo Salvini, che ha definito la donna “una cretina”.

È la prima volta che un leghista critichi un salviniano.

DIFFERENZE TRA ULTRAS E CALCIATORI NERI

La differenza tra gli Ultras razzisti negli stadi – generalmente di destra e ignoranti – e i calciatori di colore è molto semplice.

L’interista Lukaku parla 8 lingue, compreso l’italiano. I razzisti – che si ritengono superiori – sono rimasti talmente indietro, che non riescono nemmeno a dire “bua” ma solo: “buuuu”.

POTERI FORTI? ACCONTENTATO

Ad agosto Salvini chiedeva poteri forti. I ceffoni di Conte e Renzi al Senato sono bastati.

LA BANALITÀ DEL MALE

Al Parco San Felice di Foggia, l’altra sera dei bulli hanno aggredito, picchiato e ferito dei ragazzini. Stessa cosa alla Villa comunale di Cerignola. Deve essere la febbre del derby.

UN SOGNO SBIADITO

Ho sognato che i “Neri per caso” si scioglievano e diventavano grigi.

DI MAIO, L’ONU E L’INFERNO DI CRISTALLO

Di Maio a New York per la sua prima missione all’ONU. Il Premier Conte gli indica il grattacielo sede delle Nazioni Unite e gli dice chiamarsi ‘Palazzo di Vetro’.

Risentito, Di Maio obietta: “Peppì. Penserai mica sia così ignorante! Ricordo bene che fu girato qui il film ‘Inferno di cristallo’!”.

Facebook Comments

Autore: Maurizio De Tullio

1 commento su “Quel che in spiaggia non deve mai mancare…

  1. Mi piace l’ultima, dove al riguardo dei grattacieli, Di Maio fa l’alunno sciocco di Conte. Figuriamoci con Zingaretti e il Pd che politicamente la sanno lunga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *