A Lettere Meridiane/SharingTv la musica italiana emergente con Salvatore Imperio

Soverchiata dai talent show e dall’eterno Sanremo, che tra Sanremo Giovani, Area Sanremo, Sanremo Young, dura praticamente tutto l’anno, la musica di qualità italiana si sta eclissando, almeno dai grandi network televisivi e radiofonici. La musica che passa in televisione e alla radio è sempre più stucchevole, sempre più banale, si ripete uguale a se stessa, celebrando il trionfo di quella autoreferenzialità che è la regola della televisione al giorno d’oggi. Le cosiddette tendenze musicali si sono ridotte a beni di consumo che soggiacciono alle leggi dell’onnipresente mercato, come le merendine, i dentifrici e i digestivi.

La grande bugia raccontata da talent e dintorni è che in Italia non esista più la musica d’autore. Non è vero: gli autori, quelli veri, che si richiamano alla grande tradizione del cantautorato italiano esistono e resistono. Bisogna andarli a scovare, nelle pieghe di Spotify, YouTube e delle altre piattaforme musicali. Oppure semplicemente seguendo il portale MIE (Musica Italiana Emergente) geniale invenzione e intuizione di quel talento allo stato puro che è Salvatore Imperio, foggiano, giornalista musicale, produttore discografico.

Salvatore Imperio e MIE sono stati i protagonisti della puntata inaugurale della nuova stagione di Lettere Meridiane Tv, trasposizione televisiva dell’omonimo blog in onda su SharingTv (il giovedì sera, dopo il telegiornale delle 20.45, per la regia di Giuseppe Gambino) dedicata quest’anno al mondo degli autori.

A testimoniare la qualità di questa musica emergente Roberta Giallo, Sergio Pennavaria e i Levy. Nel corso del programma, Geppe Inserra ha chiesto a Salvatore Imperio quali sono, a suo parere, i talenti emergenti del panorama musicale in provincia di Foggia. Ed ecco il quadro delle realtà musicali emergenti a Foggia e provincia delineato da Imperio. [Per scoprirne di più cliccate sui collegamenti che ci condurranno alle pagine di Mie dedicate ai predetti autori]: “A Foggia città ci sono i Keplero, che hanno un sound che ha le potenzialità per andare anche oltre confine e stanno facendo cose molto belle: hanno questa concezione di musica ed immagine insieme e stanno facendo veramente bene. Poi c’è un cantautore Valerio Buchicchio in arte Buva, che è davvero fortissimo: quando l’ascolto veramente mi porta alla mente i cantautori che hanno fatto grande il nostro paese. Poi a Cerignola c’è la Lanterna di Diogene, alias di Matteo Spicciariello, un professore che sta Cremona e fa degli album spettacolari, fa delle canzoni veramente di una poesia enorme e un giovanissimo autore, Valerio Pizzolo, in arte Cesare Blanc che ha fatto un paio di ep, è all’inizio però sta facendo veramente molto molto bene. Per quanto riguarda le donne, che purtroppo sono sempre una minoranza, c’è la foggiana Simona Mazzeo, in arte Meezy che è uscita dai talent però sta facendo vedere veramente grandi risultati.”

Potete guardare, qui sotto, la puntata di Lettere Meridiane Tv.

Facebook Comments

Autore: Geppe Inserra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *