Si ride alla foggiana, con la quarta lettera del sindaco ai foggesi

Sgargiante, incontenibile, straripante la performance del duo Cardet (acronimo che indica il nostro umorista Madetù e il nostro disegnatore satirico Nicola Cardone), tanto da rendere necessario lo sdoppiamento della rubrica “Riso alla foggiana”. Eccovi la prima puntata delle due di questo week end, che ospita, tra l’altro, l’ennesima lettera ai “foggesi” del sindaco Franco Landella. Il tutto condito dalle consuete e molto apprezzate fotovignette. Buon divertimento. E non dimenticate l’appuntamento di domani. (g.i.)

*  *  *

SUCCEDE IN ITALIA?/1

Ma che succede in Italia? Chiara Ferragni fa un film e partecipa alla Mostra del Cinema di Venezia ed Elettra Lamborghini va a cantare al Festival di Sanremo. Vuoi vedere che tra un po’ faranno la Azzolina Ministro dell’Istruzione?

SUCCEDE IN ITALIA?/2

Treno deragliato. Indagati cinque operai. Ferrovie li destina ad altro incarico. Uno di essi sarà presto Sottosegretario alle Infrastrutture.

IL VIRUS SECONDO LANDELLA

Quarta Lettera di Landella ai Foggiani.
Il Sindaco Landella è ancora senza portavoce ed è pertanto costretto a scrivere i suoi interventi. Oggi interviene sul problema del coronavirus.

Cari foggesi miei. Come sapete sta girando una corona che cià un virus. Dicono che viene dalla Cina ma io, che mi sono laureato in Scienze politiche, posso dire che lì non ci sono né principi e nemmeno re. Invece sto virus per me viene dalla perfida babbiona cioè dall’Inghilterra! È la regina Betty che ha scatenato la sua corona contro il mondo.
Secondo voi, perché succede proprio adesso, che si parla della loro uscita con la Bauxit? Pure mio nipote, Francolandella secondo, è tornato da Londra con la febbre e l’influenza e l’abbiamo dovuto mettete al quarantuno bis.
Fattostà che il virus è pericoloso. Tutto il mondo si sta muovendo. Io mi muovo di solito in estate quando ballo con gli amici sulla barca a Sipondo. Mò non tengo voglia. Ci sono troppi problemi da frontare. Però da foggiano vorace sendo il dovere di dare un contributo alla causa mondiale. Servono le mascherine? E noi manderemo le nostre. Ho disposto l’invio di 1.000 mascherine di Ursine Stagnarille, visto che sta arrivando pure Carnevale.
Mè mè, foggesi e amici cari. Vi saluto e attendi al virus. Quello è più stronzo dei politici.

LE CURVE VOGLIONO DARE CORDA A CORDA

Nonostante il salvataggio della società e il secondo posto in classifica, i tifosi del Foggia ce l’hanno a morte con l’allenatore Ninni Corda. Gli Ultrà della Curva Sud e della Nord si sono addirittura alleati.
Quando gli Ultràcorpi si separano dagli Ultracervelli.

CLAMOROSO A SANREMO!

Morgan e Bugo squalificati al Festival di Sanremo. Bugo aveva abbandonato il palco per lo sgarbo di Morgan. Che però si giustifica: “Bugo voleva liberarsi di me, io mi sono liberato di lui!”.
E noi di voi.

BERLUSCONI E IL MAFIOSO

Nel processo per n’drangheta, il boss di ‘Cosa Nostra’, Giuseppe Graviano, sostiene di aver visto Berlusconi nel 1993 per ben tre volte a Milano, mentre era latitante. L’avvocato del Cavaliere smentisce, dicendo che è falso. Berlusconi infatti non è mai stato latitante.

TUTTO FUMO MA AGLI ARRESTI

Disoccupato foggiano arrestato dai Carabinieri. In casa aveva una ingente somma di denaro e 2.700 pacchetti di sigarette.
“Qual è u problem… Nun veve e nun vache a femmne. Pozze almène fumà?”.

IL CIUFFO DA DIFENDERE

Maltempo fortissimo anche a Foggia. Il Sindaco Landella non esce di casa da giorni. Una task force è all’opera per mettere in sicurezza il suo mitico ciuffo.

CORONAVIRUS. MORTO LÌ.

Coronavirus. Morto in Cina il medico Li.
– Fu quello che per primo diede l’allarme.
– Fosse morto in Italia che sarebbe successo?
– Sarebbe morto Qui.

Facebook Comments

Autore: Maurizio De Tullio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *