Non ci resta che ridere

Eravamo già pronti ad andare, come si dice, in macchina che la notizia della rivolta e della successiva evasione di massa dal carcere di Foggia ci ha costretto a fermare le nostre rotative virtuali, per servire ad amici e lettori di Lettere Meridiane una quaterna di battute sul tema del nostro Madetù. E poi torna Nicola Cardone, più che mai in spolvero, anche lui con un poker di vignette che costringeranno il proto agli straordinari, perchè non riuscamo a pubblicare oggi tutto il materiali elaborato dai nostri umoristi. E così, Riso alla foggiana si fa in tre. Dopo l’appuntamento di ieri, e quello di oggi, ci vedremo anche domani. Perché, non dimenticatelo mai, non ci resta che ridere. Leggete fino in fondo, perché ci sono anche le fotovignette. (g.i.)

*  *  *

LE BIBLIOTECHE SONO SEMPRE UN RISCHIO

A Foggia detenuti evadono, rubano auto, sequestrano persone. Si sono sparpagliati per la città. Giunti all’ingresso della Biblioteca Provinciale ci hanno pensato su e hanno proseguito. C’era il rischio che imparassero qualcosa.

 

EVASI DAL CARCERE DI FOGGIA/1

Avviso importante. Se qualcuno avesse trovato un evaso dal carcere di Foggia, è pregato di portarlo all’Ufficio Soggetti Smarriti.

EVASI DAL CARCERE DI FOGGIA/2

Alcuni evasi dal carcere di Foggia sono stati immediatamente rintracciati. Erano finiti in una delle sterminate voragini delle nostre strade e non sono più riusciti a risalire.

 

 

EVASI DAL CARCERE DI FOGGIA/3

Alcuni detenuti evasi dal carcere di Foggia, sono stati rintracciati all’Eurospin. Volevano fare la spesa intelligente. Ma era troppo impegnativo per loro.

APPELLO AC-CORATO DI EMILIANO

– Il Presidente della Regione Puglia Emiliano stanotte ha pubblicato un appello molto ac-corato

– I soliti baresi. Poteva diffonderlo un poco pure a Foggia.

 

CONTAGIATO ANCHE CIRIO

Coronavirus. Contagiato anche il leghista Cirio, Presidente della Regione Piemonte.

Cirio. Come natura crea, virus distrugge.

CORONAVIRUS.  TANTI SETTORI IN CRISI

La crisi scatenata dal coronavirus ha messo in ginocchio l’economia italiana. In particolare di alcuni settori molto produttivi: crollo della prostituzione, dello spaccio di droga, dei furti in casa, del bullismo a scuola, dei preti pedofili.

 

Facebook Comments

Autore: Maurizio De Tullio

  1. L’ultima l’ho trovata per davvero super, nonostante il contenuto tragico comico insomma, crescono solo i settori economici e vitali negativi e delinquenziali. Altrettanto fa ridere il solito richiamo alla mal – tenuta delle strade e Salvini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *