La più rara figurina di un giocatore del Foggia

Ricordate quando da ragazzi facevamo la collezione delle figurine dei giocatori? C’erano di quelle rare e rarissime, che si trovavano proprio mai, e se per caso ti usciva, ti sentivi un re.

Non so il vostro, ma il mio incubo è stato Franco Carrera, quando, nel 1965-66, indossò la maglia della Spal (un paio d’anni dopo venne al Foggia, campionato 1957-68, dove giocò solo cinque partite).

La sua casella sull’album della Panini restò desolatamente vuota (ma mi sono presto lo sfizio di cercarla e trovarla nel web, potete vederla più avanti).

Non so oggi, ma allora quelle figurine a tiratura limitata facevano parte delle logiche editoriali della casa editrice che stampava gli album.

Le collezioni Panini erano e restano comunque molto diffuse. Esistono invece collezioni in se stesse molto rare, perché stampate in un numero di esemplari esiguo fin dalla loro pubblicazione.

È il caso delle figurine prodotte dalla  Casa Editrice Cicogna, attiva nel settore dal 1954 al 1965. Ciascuna collezione conteneva cento figurine, che venivano vendute “sciolte”, cioè senza album.

Le due ultime collezioni, relative al campionato 1964-65 e 1965-66 vengono giudicate rarissime dai collezionisti. Ho pescato sul web una di queste figurine che si riferisce ad un “satanello”: il capitano Giorgio Maioli, detto anche “il professore” per le sue eccelse qualità tecniche. Con 212 partite disputate e 16 reti all’attivo, è uno dei giocatori più rappresentativi della storia rossonera, che si appresta a festeggiare il centenario.

La figurina è particolare, perché è una delle prime a non essere “figurata” (cioè disegnata, deriva da qui il termine di “figurina”) ma fotografata. Il capitano rossonero è ripreso in una posa alquanto plastica e moderna, come potete vedere nella immagine qui sopra, restaurata digitalmente. E giacché ci siamo, vi mostro anche, sotto, le “figurine” di Franco Carrera: quella leggendario che mi ha tolto il sonno, quando giocava nella Spal, ed una che si riferisce a quando militava nel Foggia, assieme ad Oltramari.

State in campana, perché altre sorprese, speriamo gradite, sono in arrivo nei prossimi giorni.

Facebook Comments

Autore: Geppe Inserra

    1. Cercherò di trovarla, ma non credo che il Foggia di quegli anni comparisse in album di figurine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *