Il vero “Riso alla foggiana” (diffidate dalle imitazioni)

Prima di tutto va spiegato il titolo della puntata odierna della rubrica satirica di Lettere Meridiane, che può sembrare sibillino. Le imitazioni si riferiscono alla esilarante vignetta di Madetù, pubblicata nella scorsa puntata, in cui si vedono due bambini che si chiedono cosa vogliono fare da grande (e si rispondono “il sindaco” e la “cognata”…)

E’ stata ripresa da qualcuno, e sta girando alla grande sui Social e sul Web, e fin qui la cosa non può farci che piacere. Solo che l’autore del “copia e incolla” ha pensato “bene” di tagliarne la parte inferiore, proprio dove c’è di solito la firma/sigla e cioè RaF😊Riso alla Foggiana, e questo non sta bene: battute, vignette, fotovignette o la intera rubrica sono sempre di dominio pubblico a patto che si citi la fonte e si lascino le firme dei rispettivi autori. C’è da aggiungere che, come documentiamo nella foto di chiusura, la fotovignetta è stata anche piacevolmente ripresa da un simpatico ragazzo nel corso della manifestazione popolare Sleghiamo Foggia,  che l’ha riprodotta sul suo cartellone!

Ma veniamo alla puntata odierna, che si apre con la quarta lettera del sindaco Landella ai foggesi, una bella raffica di battute e fotovignette, e una raccolta di calembour estivi. In copertina torna Madetù, con una divertente disegno sul nuovo stemma della Città di Foggia, dopo la sua “consacrazione” a Salvini da parte del sindaco Landella. Buona lettura, buona domenica, buon divertimento. (g.i.)

=========

QUARTA LETTERA DI LANDELLA AI FOGGESI

L’addetto-stampa del Sindaco di Foggia Franco Landella, è ancora in ferie. Motivo per cui anche stavolta il Primo Cittadino ha dovuto far tutto da solo. Questo il suo messaggio ai cittadini.

Cari foggesi,
vi scrivo questa lettera (senza affrancatura perchè sono già Franco e anghe per sparambiare) e la scrivo tutta da me, perchè il mio agost ryder è angora in vacanza.
Prumo di tutto, come sapete, sono passato alla Lega e non capisco perchè tanti di voi, puro in Conziglio Comunale, mi fate la guerra.
Dite che non dovevo offrire questa casa a Salvini, perchè questa non è la casa mia. Nossignore, io ve l’ho sempre detto: Foggia è la MIA città… “ERG: Insieme facciamo più strada!”; ed essendo la MIA città, puro sto palazzo è mio, quindi ci faccio entrare chi voglio o lo regalo a chi dico io. Su questo non transistor, chiaro?
E poi checcosa c’è di male a stare con Salvini? Perchè fate i razziboli con loro? I leghisti sono come noi foggiani. Come siamo, soprattutto noi maskietti foggiani? Siamo belli e tosti! E anche i leghisti sono tosti come noi: ce l’hanno duro. Me ne sono accorto proprio alcuni ani fa quando Matteo Salvini ce lo mise in quel posto a noi meridionali, ma solo per dimostrare che davvero ce l’avevano duro. E posso confermare che è così. E siccome noi leghisti ce l’abbiamo duro, adesso ve lo metto anghìo in quel posto.
Infine 3 parole su mia cognata: “Michaela Di Donna”. Giusto 3 parole: Michaela-Di-Donna! Vi è piaciuta la battuta?
Che poi il nostro slogan è: “Prima gli italiani”. E i foggiani… che?… non sono per caso italiani? E Michaela non è foggiana e italiana? Perciò è giusto che viene prima lei di tutti gli altri!
Inzomma io vi voglio bene, amici cari. Come potete penzare che io voglio vendere Foggia a Salvini. Mi aveto capito male, sono stato frainsteso: io voglio che si vende IL FOGGIA! Perciò ho contattato il vertice della Lega!
Ho visto che ieri mattina, davanti al Comune, tanti di voi avete protestato contro di me. Al grido di “Dimettiti!” mi avete chiesto un gesto di maturità. Vi metto allora un bel 60 centesimi!Siete contendi? Mè statevi bene e mi perdonatemi se sbaglio qualche parola. Puro il grande Papa Voitilla sbagliava a parlare. Che volete: noi Papy siamo fatti così. Siamo Papy Ultras.

=========

LANDELLA CONTRO IL SINDACO DI FOGGIA

I foggiani sono così incazzati col Sindaco di Foggia, passato in un baleno e con scuse risibili da Forza Italia alla Lega di Salvini, che anche Franco Landella ha aderito al movimento di protesta.

URAGANI FEMMINILI

Negli Stati Uniti l’uragano Laura ha fatto le sue prime vittime. A Foggia l’uragano Michaela ha fatto una sola vittima: l’assessore Bove.

E IL CELONE MORMORÒ

…E il Celone mormorò… “È passato lo straniero!” (Copyright Marmo)

 CERCHI IN LEGA

Il Sindaco di Foggia, Franco Landella, nelle scorse settimane è stato ripetutamente visto aggirarsi a Milano in via Bellerio, storica sede della Lega.
– Desidera?
– Vorrei un Carroccio superaccessoriato…
– Cerchi in lega?
– Perciò sono venuto quà!

QUESTIONI DI DONNA

– Perché Landella ha tanto successo con l’elettorato femminile?
– Perché usa Profumo… DI DONNA (Copyright NaMAR)

CRISI A CERIGNOLA

In crisi il “modello Cerignola”. Due colpi falliti in un mese. La criminalità locale chiede lo stato di calamità.

TRA PROSTATITE E COVID/1

Briatore chiarisce: “Il virus? Ho una prostatite…”.
In effetti è solo un problema fisiologico che capita ai ca**oni.

TRA PROSTATITE E COVID/2

Briatore chiarisce: “Il virus? Ho una prostatite…”. È un problema fisiologico. Basta un po’ di tachipirigna! (Copyright Calma)

PREOCCUPAZIONI

Flavio Briatore è positivo al Covid. Ma quel che è più preoccupante è che il Covid è positivo al Briatore.

AIA, I POLLI RISCHIANO/1

Covid. Scoperto focolaio nello stabilimento Aia. Positivi 184 operai. I polli per protesta hanno chiesto le mascherine.

AIA, I POLLI RISCHIANO/2

Covid. Scoperto focolaio nello stabilimento Aia. Positivi 184 operai. Protestano i polli: “Qua rischiamo di morire”.

AIA, I POLLI RISCHIANO/3

Covid. Scoperto focolaio nello stabilimento Aia. Positivi 184 operai. Protestano i polli.
Hanno presentato una petizione al Tribunale dell’Aia. (Copyright Palto)

BRIATORE CONTAGIATO

Il padrone del “Billionaire”: negazionista, razzista, sovranista.
– Anche Briatore s’è beccato il Covid…
– Premio alla carriera.

CONTRATTO IN NERO

– Flavio Briatore ha contratto il Covid…
– Contratto? Lo avrà assunto in nero.

================

CALEMBOUR ESTATE 2020

Pittarosso:
Imprenditore lucerino di sinistra

Pornografico:
Impaginatore di riviste per adulti

Risibile:
Ridicolo produttore di riso

Saliva:
Liquido che sbaglia direzione: di solito scendeva

Cerniera:
Cernia con lo zip

Aroma di sandalo:
Puzza di piedi

Parto Cesareo:
Località turistica preferita dai ginecologi

Ammorbidente:
Lo usa il dentista per l’anestesia

Ora legale:
Prima solo laureato in Legge

Migranti negli “hot spot”:
Spettacoli indecenti

Parole pesanti:
Massi, rocce, iceberg

Nato con la camicia:
Il parto di Maurizio Costanzo

Facebook Comments

Autore: Geppe Inserra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *