Eventi e Covid, quali rischi in Puglia

Quante possibilità esistono di entrare a contatto con una persona positiva al Covid-19 partecipando ad un evento? Chi pensa che non sia possibile stabilirlo con sufficiente approssimazione si sbaglia.
La Fondazione Isi di Torino, la Georgia Tech e la Northeastern University hanno messo a punto una piattaforma, disponibile on line, che stima il rischio di essere potenzialmente esposti al virus, dato il numero di persone che partecipano ad un evento. Il rischio è espresso come la probabilità stimata tra lo 0 e il 100%, che almeno un individuo positivo al Covid sia presente durante l’evento.
È il caso di sottolineare che lo strumento Eventi e Covid-18, che ha l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dell’impatto di eventi con gruppi numerosi, non determina il rischio di venire contagiati partecipando ad un evento, ma soltanto quante possibilità esistono che allo stesso evento prenda parte una persona positiva.
Il rischio reale di contrarre la malattia – precisano i promotori -, dipende anche e soprattutto da altri fattori, come la lunghezza dell’evento, lo spazio in cui si svolge e il rispetto delle misure di precauzione come mascherine e distanziamento.
La piattaforma utilizza strumenti piuttosto sofisticati. Il dato di partenza è dato dalla stima della prevalenza di casi in ciascuna provincia, ottenuto calcolando il numero di casi rilevato dal sistema di sorveglianza in un un intervallo che va dai 7 ai 10 giorni precedenti.
È possibile incrociare questo dato con il fattore di sottostima delle infezioni da parte del sistema di sorveglianza, che può essere variato tra 2 e 6, in modo da stimare la reale prevalenza di infetti.
Il tutto viene poi messo in relazione con il numero di partecipanti all’evento.
Per selezionare le diverse casistiche si deve agire sui cursori presenti nella home page della piattaforma, che comunque potete vedere sulla sinistra. Il primo cursore consente di selezionare la dimensione dell’evento, secondo il numero di partecipanti. Il secondo cursore consente di variare il numero dei casi rilevati a seconda dell’arco temporale (numero dei casi rilevato negli ultimi sette giorni, oppure negli ultimi dieci giorni), il terzo cursore permette di agire sulla eventuale sottostima del rischio: da 1/6 infezione rilevata (sottostima alta) o 1/2 infezioni rilevate (sottostima bassa).
Ponendo un evento con 100 partecipanti, riferito ad un arco di infettività di 10 giorni e con una bassa sottostima, la piattaforma disegna la mappa che vedete nella immagine in alto, che illustra il post. A colore più chiaro corrisponde un rischio più elevato.
Il risultato è piuttosto sorprendente e mette in evidenza una situazione molto diversa dal “sentire comune”. Ad esempio, la probabilità che sia presente almeno un infetto ad un evento cui partecipano 100 persone è molto più bassa in province, come quella di Bergamo (7,4%) che sono state maggiormente colpite nella prima ondata della pandemia, rispetto a province che si ritengono meno a rischio come L’Aquila (28%) e Caserta (25%).
E per la provincia di Foggia e per le altre province pugliesi, come stanno le cose? Nessuna provincia pugliese presenta un indice di probabilità elevato, ma la mappa pugliese evidenzia una situazione molto diversa per ciascuna zona.
Le province della Puglia centrosettentrionale si inseriscono tra quelle in cui la probabilità di venire a contatto con una persona positiva può essere ritenuta media. Tale probabilità si riduce sensibilmente, fino a diventare “bassa” nelle province della Puglia meridionale.


Sempre considerando un evento di 100 persone, un arco temporale di infettività di 10 giorni e una percentuale bassa di sottostima del rischio, abbiamo una probabilità del 16% a Bari, del 15 a Foggia e dell’11% nella Bat. Percentuali inferiori si rilevano nelle province pugliesi meridionali: 9,2% a Taranto, 2,7% a Brindisi e 2,4% a Lecce.
Nella tabella qui sotto potete vedere i dati “splittati” nei diversi fattori che li determinano.

PROVINCIA

PROBABILITÀ DI VENIRE A CONTATTO CON UN POSITIVO

INFEZIONI RILEVATE NEGLI ULTIMI 10 GIORNI POPOLAZIONE RESIDENTE
BARI 16 1.113 1.251.994
FOGGIA 15 518 622.183
BAT 11 232 390.011
TARANTO 9,2 278 576.756
BRINDISI 2,7 54 392.975
LECCE 2,4 95 795.134
Facebook Comments

Autore: Geppe Inserra