Print Friendly, PDF & Email
Basta con i patemi d’animo quando si accendono misteriose
spie sul cruscotto dell’auto. D’ora in poi, basterà collegare al veicolo un pc o
anche soltanto il cellulare, per conoscere immediatamente cos’è che non va, e
semmai risparmiarsi una costosa visita dal meccanico.
Tutto questo grazie ad un’applicazione  inventata  da due geniali informatici foggiani, Fabio Locurcio e Marco d’Oria, che l’hanno brevettata e ne hanno avviato in
questi giorni la commercializzazione. 
Si chiama ScanClic ed è un software per
diagnosi auto multimarca, di facile utilizzo, interamente in italiano,
attraverso il quale è possibile monitorare in tempo reale diversi parametri del
veicolo nonché  visualizzare e cancellare
eventuali errori presenti in centralina motore. Il programma  gira su cellulari dotati del sistema operativo
android o su personal computer Windows.
Il funzionamento è quanto di più semplice si possa pensare. Si
collega il telefono o il computer  al
motore dell’auto attraverso un’interfaccia 
di tipo OBDII (bluetooth oppure usb) e il gioco è fatto. ScanClic esegue  una diagnosi auto facile e veloce visualizzando
gli errori in centralina motore e permettendo l’ eventuale cancellazione degli
stessi,  compresa la fastidiosa spia
motore che in molti casi provoca solo falsi allarmi.

Il costo dell’applicazione e del kit che contiene l’interfaccia
è contenuto: praticamente quanto una diagnosi auto, che si paga mediamente attorno
ai  r0 euro. E’ possibile utilizzarla  su tutti i veicoli dal 2004 ad oggi,  diagnosticando gli errori motore, stampandoli,
visualizzandoli e cancellandoli. Da non trascurare un altro, grosso vantaggio:
nel caso in non si tratti di un falso allarme ma di un problema reale, è molto più
sicuro recarsi dall’autoriparatore sapendo già qual è il guasto che si è
verificato sulla propria auto perché è tutto visualizzato nel dettaglio in
italiano, evitando così  il rischio di diagnosi
gonfiate o sostituzioni ingiustificate dei componenti del veicolo costosi  e non necessari.
L’interfaccia che consente il collegamento  (distribuita dagli stessi autori sul sito di
riferimento www.scanclic.it è molto semplice da utilizzare. Tutti i veicoli dal 2001
adottano per legge una presa diagnosi di tipo OBD situata sotto il volante o
nella console centrale;  è qui che va
collegata l’interfaccia, dopo di che basta un clic per ottenere i parametri del
motore ed eseguire la diagnosi.

Se siete curiosi di vedere dal vivo come funziona ScanClic, il 5
Ottobre davanti Casa&Co in occasione di un raduno di auto sportive Fabio Locurcio e Marco d’Oria saranno presenti con uno stand
promozionale.
Bello che il genio foggiano si esprima a livelli così alti. A Locurcio e d’Oria felicitazioni e sincerissimi auguri, che la loro applicazione possa sfondare nel mondo informatico.
Facebook Comments