Print Friendly, PDF & Email

“Erano anni, dico anni, che Pino Daniele mi chiedeva di fare qualcosa per
salvare la natura. ” Così Massimo Troisi, sorridente e sornione, presenta il video che girò assieme al cantautore napoletano nel cuore del Parco nazionale del Gargano, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di salvaguardare le razze in estinzione, come il capriolo, in primis garganico, “ma anche di Foggia, della Val d’Aosta”, dice Troisi, che la prende da lontano. “Della gente normale è cretino chi va a bruciare o a
fare qualcosa contro la natura. Salvaguardiamo
il capriolo del Gargano, a noi
ce ne viene di salvare la natura, anche le donne saranno sensibilizzate
da questo fatto…”
Divertente e perfettamente in linea con la straripante comicità dell’attore e regista napoletano. Dopo l’interesse suscitato dalla pubblicazione, su Lettere Meridiane dell’intervista di Vincenzo Mollica ai due straordinari artisti, ecco la presentazione promozionale dal video, che venne sostenuto dal Ministero dell’Ambiente, ad opera di Massimo Troisi.

Facebook Comments