Print Friendly, PDF & Email

Quando lo “sguardo che vola” di Fabrizio “Jamie” De Lillo si posa su un luogo pieno di storia, di bellezza e d’incanto come Bovino, il risultato non può che essere sorprendente e pieno di fascino. De Lillo pilota la telecamera del suo drone sui beni culturali più significativi della città d’arte del Monti Dauni: il Castello Ducale d’origine medievale che sovrasta il Vallo di Bovino, teatro nell’Ottocento delle scorrerie dei briganti, le splendide architetture del centro storico, che si presenta ancora incontaminato, e dulcis in fundo il Duomo Romanico. Sequenze che catturano ed avvincono lo spettatore.
Vista dall’alto, Bovino conferma una volta di più quel senso di incanto e di bellezza che avvolge quanti passeggiano tra le sue stradine.
Le belle riprese di Fabrizio De Lillo sono la più eloquente conferma delle ragioni che hanno procurato a Bovino (tra le poche cittadine italiane a potersi fregiare del doppio titolo) la Bandiera Arancione e l’inserimento tra i Borghi più Belli d’Italia.
Qui sotto il video. Guardatelo, amatelo, condividetelo.

Facebook Comments