Il Natale del 1945 a Foggia, raccontato da Foggia Occupator

Print Friendly, PDF & Email

Ha suscitato parecchio interesse la pubblicazione della copertina del numero natalizio di Foggia Occupator, il settimanale delle truppe americane di stanza nel capoluogo dauno durante l’occupazione.
La toccante foto che ritrae la bambina foggiana con Babbo Natale, interpretato nell’occasione da un soldato del quartiere generale del II Bomb Group, fa parte di un autentico racconto per immagini con cui il giornale celebrò quel Natale così particolare.
Le ho montate in un filmato che potete guardare qui sotto e che costituisce l’odierno omaggio di Memorie Meridiane, la rubrica del nostro blog che tutti i giorni, o quasi, regala a lettori ed amici gadget digitali del nostro passato.
Di particolare interesse quella che vedete in alto: mostra un gruppo di bambini foggiani, laceri, scalzi ma non tristi (lo dimostrano le “corna” che qualcuno di loro allegramente esibisce davanti all’obiettivo del fotografo), in attesa di ricevere i doni che i soldati americani avevano preparato per loro. Per la cronaca e per la storia: il militare che annuncia il suo fidanzamento è proprio quello che fa la parte di Santa Claus.
La colonna sonora è un libero adattamento di Gabriel’s oboe (The Mission) e C’era una volta in America di Ennio Morricone, nella splendida esecuzione di Pasquale Rinaldi – hümmelchen (cornamusa), che ringrazio molto per aver autorizzato l’utilizzazione del brano.

Facebook Comments

Author: Geppe Inserra