Print Friendly, PDF & Email

Se il buongiorno si vede dal mattino, il trend dell’affluenza
alle urne in provincia di Foggia sembra confermare  una certa, diffusa disaffezione
verso la politica. Gli elettori sono in forte calo stando ai dati di ieri,
prima giornata di voto.
La tendenza si è manifestata fin dalla prima rilevazione
alle ore 12, confermandosi in misura sempre più accentuata nelle successive
rilevazioni della prefettura, alle 19 ed alle 22. Ieri sera, alla chiusura dei
seggi, risultava aver votato alla Camera il 45,28% degli aventi diritto, mentre
cinque anni fa a votare era stato il 53,81, con una flessione dunque di circa 8
punti e mezzo. Alle 19, aveva votato il 33,67% contro il 36,2% di cinque anni
fa (meno 2,53%); alle 12 i votanti erano stati l’11,34, poco più di un punto in
meno rispetto all’ultimo turno elettorale.
A prima vista sembra non ci sia stato l’abituale
affollamento dei seggi che si registra la domenica sera, difficile prevedere
che oggi ci sarà un recupero, almeno parziale, o se la forbice si allargherà
ulteriormente.
I comuni che hanno fatto registrare la partecipazione al
voto più alta sono stati Monteleone di Puglia e Orsara, rispettivamente con il
59,69% e il 57,79%, anche in questo caso, però, denotando un trend inferiore a
quello di cinque anni fa. Soltanto il 47,29% dei votati a Foggia, circa sei
punti in meno rispetto al 2008.
Facebook Comments