Print Friendly, PDF & Email

Torna anche questa estate il cinema all’aperto a Foggia. Giovedì 25 luglio a Parco San Felice, via alla rassegna cinematografica SCHERMI DI PUGLIA – Film, set e storie dal territorio.  L’iniziativa è organizzata da associazione Sale di Città con ParcoCittà e il supporto di Cinema Felix e Lettere Meridiane e con il sostegno di Apulia Film Commission, con risorse a valere su “Viva Cinema – Promuovere il Cinema e Valorizzare i Cineporti di Puglia”, finanziato con risorse FSC Puglia 2014-2020 – Patto per la Puglia, Regione Puglia, Assessorato Industria Turistica e Culturale. 

La rassegna offre vasta ed articolata serie di film girati in Puglia grazie all’intervento della Film Commission regionale e che sono stati proposti al pubblico nella stagione appena conclusa, a prescindere dai canali distributivi scelti: sala cinematografica, piattaforme web on demand, canali TV.

Schermi di Puglia – il primo progetto presentato dalla neonata associazione Sale di Città – non sarà una semplice rassegna di titoli, ma si propone come momento di incontro e intrattenimento culturale a beneficio di tutta la città. In calendario, infatti, fino ai primi di settembre ci sono 10 serate con incontri e approfondimenti tematici per far conoscere, ad un pubblico sempre più distratto, i migliori esempi della produzione italiana sostenuti e girati sul territorio, con una particolare attenzione ai film girati a Foggia . In programma sono previsti tra gli altri, il film di Alessandro Capitani, In viaggio con Alice e lunedì 9 settembre, in conclusione della rassegna, Lo Spietato la produzione Netflix con Riccardo Scamarcio per la regia di Renato De Maria che sarà in città a presentare il film. Tra gli altri appuntamenti in programma, un approfondimento sul documentario, in collaborazione con il festival Monde in programma ad ottobre sul Gargano e il 4 settembre la proposta del film Rai, Duisburg – Linea di Sangue. In quella circostanza il film, girato anche sul Gargano, sarà preceduto da un incontro dal titolo Storie di Mafia, con la partecipazione del regista e sceneggiatore Enzo Monteleone, promosso in collaborazione con Libera.

La serata di inaugurazione giovedì 25 luglio, invece, avrà come titolo: Il cinema in Puglia, alle origini di un fenomeno. All’appuntamento, in programma con inizio alle 20,30 parteciperanno oltre ai promotori ed ai rappresentanti della Film Commission, il critico cinematografico Anton Giulio Mancino.  A seguire la proiezione del film Il grande spirito. Si tratta dell’ultimo lavoro, interamente girato a Taranto, firmato come regista da Sergio Rubini; di fatto il primo autore a dare il via allo sviluppo ed alla affermazione del cinema in Puglia.

Tra le altre proposte da segnalare: la prima visione del film olandese  girato in Puglia Tulipani – Amore, onore e una bicicletta e Non sono un assassino, film con Riccardo Scamarcio tratto dal romanzo del magistrato pugliese Francesco Caringella e la proposta di due “fuori programma”. Due film italiani di successo della stagione appena conclusa: il Traditore di Marco Bellocchio con Pierluigi Favino e I moschettieri del re – la penultima missione ancora con Favino e  Rubini protagonisti, affiancati da Valerio Mastrandrea e Rocco Papaleo.

Tutte le proiezioni saranno introdotte da una presentazione che contestualizzerà il film nell’ambito del panorama produttivo italiano. Ad alternarsi saranno Geppe Inserra e Tommaso Campagna oltre che il presidente della associazione Sale di Città, Fabio Prencipe.

La proposta, nelle intenzioni dei promotori infatti, si pone un duplice obiettivo: offrire ad un pubblico vasto ed eterogeneo una selezione di film di successo e di qualità  per divulgare e fidelizzare il pubblico alla cinematografia nazionale; ma anche far conoscere le molteplici opportunità rese possibili dall’attività della Regione Puglia e dell’AFC a sostegno della produzione audiovisiva. Si comincia, non mancate.

Facebook Comments