Print Friendly, PDF & Email

Speriamo che quelle di oggi e di domani siano le ultime puntate in cui Riso alla foggiana si occupa quasi esclusivamente del coronavirus. Perché vorrebbe dire che l’epidemia è ormai debellata e che torniamo a vivere alla vita cui eravamo abituati e che, a ricordarla oggi, non era così male. Con questa speranza, e tenendo fede alla mission di farvi sorridere (perché il sorriso è  il miglior antidoto alla depressione), eccovi servite un altro paio di puntate sul tema, con tante battute e fotovignette. Per la verità, i redattori della rubrica satirica oggi hanno fatto qualcosa di più. Invitandovi ad osservare scrupolosamente le norme anti-coronavirus impartite dal Ministero della Salute, hanno interpellato degli esperti per formularne qualcuna integrativa. Potranno non essere utili a sconfiggere il morbo, ma almeno sono divertenti… La copertina viene invece conquistata dalla fotovignetta dedicata a Lassie, il pastore scozzese protagonista del film di culto Torna a casa Lassie. In gran spolvero, Madetù fa sfoggio di una di quelle battute surreali che tanto piacciono ai nostri amici e lettori. Appuntamento a domani. (g.i.)

*  *  *

MISURE PER FRONTEGGIARE IL CORONAVIRUS

Emanate dal Premier Conte e dal Ministro della Salute Speranza, le misure di contenimento per stare alla larga dal contagio del coronavirus. Osservatele, imparatele a memoria, se del caso. Ma a queste, la nostra rubrica “Riso alla Foggiana”, che si avvale anche di noti esperti, ne suggerisce altre:

Usare il profilattico ma solo dove lo mettete di solito.

Grattarsi il naso con l’alluce del piede.

Evitare il contatto con persone affette da razzismo, populismo e xenofobia: sono le più pericolose.

Anche i preti potranno sposarsi ma soltanto a una certa età.

Parlare a voce bassa. Il virus ascolta e poi agisce.

Prestare attenzione alla prossima comunicazione della Madonna di Medjiugorje. A settembre la Madre Celeste aveva già avvisato che Satana ci stava preparando uno scherzetto virale.

 

 

LA TAMARO, LA BICI E IL BATTICUORE

La scrittrice Susanna Tamaro ha dichiarato al “Corriere” che una volta, andando in bicicletta, fu investita. Da allora ogni volta che un’auto la supera, viene colta da tachicardia.

Va dove ti porta il batticuore.

MONTE S. ANGELO IN CONTROTENDENZA

A Monte S. Angelo tre ragazzi trovano e consegnano una busta piena di soldi. Encomio dal Presidente del Consiglio Comunale per il nobile gesto. Non così dalla SpCA (Società per Cattive Azioni) fondata da un clan mafioso montanaro. In un comunicato-stampa, l’Amministratore Delegato ha commentato con un lapidario: “Nun m sumigghjano p nint”.

 

ECONOMIA IN GINOCCHIO

Coronavirus. Salvini protesta: “L’economia è in ginocchio e dal Governo solo un’aspirina”. Ha ragione. In quella posizione era meglio una supposta.

IL VIRUS DELLA CULTURA NUOCE SEMPRE

Dopo aver apprezzato la chiusura delle scuole, i populisti potrebbero arrivare a chiedere anche quella delle biblioteche. Il virus della cultura, si sa, nuoce al cervello.

 

 

TRA INDUSTRIALI

– A parità di lavoro, qualifica e tempo impiegato, le donne guadagnano molto di meno degli uomini…

– Ottimo! Dammi un elenco che le assumo subito.

SE CHIUDONO ANCHE I MUSEI

Coronavirus. Chiusi i musei in Italia e anche il Louvre a Parigi.

Impara l’arte e mettiti da parte.

 

LA CHIESA AL TEMPO DEL CORONAVIRUS

Coronavirus. La Chiesa vieta le estreme unzioni. I morenti potrebbero contrarre il virus e prolungare l’agonia.

ZAIA IRRITA I CINESI CHE RISPONDONO

Irritato il governo cinese per le frasi razziste di Zaia che accusava quel popolo di mangiare i topi vivi. “Non siamo così arretrati. I topi vivi li mangiano i vietnamiti. Noi li cuociamo prima”.

Facebook Comments