Print Friendly, PDF & Email

Il cinema di Lorenzo Sepalone è una solare testimonianza di come il cortometraggio possa rappresentare un genere cinematografico autentico. E di come si possano dire cose e raccontare storie importanti in pochi minuti.
Nella sua ultima opera, Insieme, da oggi on line, il regista foggiano si supera, affrontando in appena tre minuti un tema complesso come gli stereotipi di genere e la violenza sulle donne.
Il corto, anzi, il cortissimo, visto che si tratta di uno spot, racconta di una ragazza appassionata di nuoto, che trova il coraggio di liberarsi del suo compagno violento e ottuso.
La narrazione regala un concentrato di emozioni e di poesia, attraverso una felice allegoria: il tuffo, l’immersione e l’emersione della protagonista esaltano da un lato la capacità di autocoscienza delle donne e dall’altro l’importanza di una risposta corale, del superamento di quella solitudine che rende le donne vittime due volte.
Sepalone adopera uno schema narrativo originale e ardito: affidando alla parola “maschile” (il monologo fuori campo del becero protagonista) l’espressione dello stereotipo, mentre alle immagini e alla musica è affidato il racconto del riscatto.
Dallo spot, prodotto dall’associazione foggiana “Impegno Donna”, che da oltre vent’anni si occupa di prevenzione e contrasto ad ogni forma di discriminazione, abuso e violenza, emerge un messaggio di forte impatto civile: l’invito alle donne a non restare in silenzio, a reagire e a denunciare i maltrattamenti subiti.
Una bella e riuscita intuizione, quella di “Impegno Donna” che si inserisce nel progetto “Stereotipando”, finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio, con l’obiettivo di contrastare gli stereotipi di genere che influenzano i comportamenti in maniera negativa e costrittiva.
Sostenuto anche dalla Regione Puglia, Insieme è stato girato a settembre a Foggia, presso la Piscina Comunale Pentotary, e sul Gargano, presso la spiaggia di Chianca Masitto (Monte Sant’Angelo).
Al progetto hanno partecipato noti professionisti del cinema italiano.


Il ruolo della giovane nuotatrice è affidato a Eleonora Lausdei: una interpretazione intensa, di grande spessore, tutta giocata sulle espressioni del volto. Un’ottima performance.
Spicca nel cast artistico anche Nadia Kibout, volto noto del cinema e della televisione, presenza fissa nelle pellicole di Lorenzo Sepalone, che già in altri cortometraggi (La luna è sveglia e il premiatissimo Ieri e Oggi) aveva affrontato il tema della violenza sulle donne, affidandone l’interpretazione proprio alla bravissima Nadia. Il suo sorriso nella sequenza finale di Insieme è un gioiello che impreziosisce il film, esaltandone il messaggio di speranza.
La fotografia (di eccellente livello) è stata firmata da Dario Di Mella, il montaggio da Niccolò Notario, la scenografia da Sara Palmieri, i costumi da Beatrice Del Conte e Stefano Caminiti, il sound design da Thomas Giorgi, il trucco da Linda Hand.
Le musiche originali sono state composte da Francesco Petronelli: una grandissima prova, perché la colonna sonora assolve ad un ruolo fondamentale nella narrazione, scandendone il ritmo e le emozioni. Trascina, letteralmente, lo spettatore.
Alla realizzazione del corto hanno partecipato anche alcuni studenti dell’Istituto Pacinotti di Foggia che hanno seguito un laboratorio audiovisivo condotto da Sepalone. Ed è davvero una bella notizia, perché denota che la cultura del “far cinema” sta mettendo radici anche all’interno della scuola foggiana.

Domani, 19 Dicembre, alle ore 10 sulla pagina Facebook “Stereotipando sarà possibile seguire la conferenza stampa di presentazione del progetto. Alla diretta interverranno la presidente dell’Associazione “Impegno Donna” Franca Dente, il regista Lorenzo Sepalone, l’attrice Eleonora Lausdei, una rappresentante degli studenti dell’Istituto Pacinotti e i giornalisti Lisa Graziano, Alessandra Benvenuto e Sergio De Nicola. Prenderò parte anche io all’iniziativa, terminata la quale, alle ore 11 si terrà il seminario conclusivo di “Stereotipando” con la partecipazione dell’Università di Foggia e delle scuole partner dell’iniziativa. Saranno presentate le varie attività realizzate dagli studenti durante il progetto.

Adesso non resta che guardarvi il film. Potete farlo collegandovi a questa pagina di YouTube.
Geppe Inserra

Facebook Comments