Print Friendly, PDF & Email

C’è poco di che consolarsi: in ogni caso, nella classifica della qualità della vita nelle province italiane pubblicata da Il Sole 24 Ore, per la Capitanata le cose vanno un po’ meglio, rispetto a quanto era successo nell’altra classifica, quella realizzata da Italia Oggi, in collaborazione con l’università La Sapienza, dov’è stata collocata all’ultimo posto. Il quotidiano economico finanziario assegna alla provincia di Foggia il 100° posto, con un salto in avanti di cinque posizioni rispetto allo scorso anno, quando eravamo terzultimi. La provincia di Foggia totalizza 430,77 punti, contro i 565,09 ottenuti dalla provincia di Bologna, prima.

L’attribuzione di un punteggio sintetico è utile perché consente di misurare la reale differenza, in termini di qualità della vita, tra un provincia e l’altra, diversamente da quanto accade nella graduatoria di Italia Oggi, in cui viene assegnato un punteggio di 1000 alla provincia meglio classificata, e di 0 all’ultima. La differenza tra Bologna e Foggia è di 134,132 punti, che sono tantissimi, d’accordo, ma restituiscono un gap più contenuto e, in definitiva, una immagine più aderente alla realtà.

La Capitanata resta tuttavia saldamente ultima tra le province pugliesi, confermando, in questo senso, il trend che emergeva già nitidamente dall’altra indagine: in Puglia si vive meglio nelle province, come Bari e Lecce, che sono state maggiormente gratificate dagli investimenti pubblici, e in particolare da quelli regionali. Bari è la primo posto della graduatoria regionale (e al 72° di quella nazionale, ma perde 5 posizioni rispetto allo scorso anno, totalizzando 492,22 punti. Insegue, ma distaccata di 11 posizioni Lecce, che si piazza all’83° posto (468,08, -1 rispetto al 2019). Brindisi si attesta  all’88° posto (455.07, – 1), ancora più in basso Taranto (96° posto, 444,12, – 4) e la BAT, che perde ben 21 posizioni rispetto alla precedente edizione dell’indagine, collocandosi solo due posizioni più in su rispetto alla Capitanata: 97° posto, con 443,46 punti. Un discostamento così accentuato rispetto ai dati Italia Oggi/La Sapienza si spiega con la diversa natura degli indicatori utilizzati. Come abbiamo già fatto per la precedente indagine, li approfondiremo nei prossimi giorni. Qui sotto, una tabella riepilogativa della situazione pugliese, secondo Il Sole 24 Ore.

Il solo dato che autorizza un sorriso, per quanto riguarda la Capitanata, è che è la sola provincia pugliese che guadagna posizioni, rispetto al 2019.

PROVINCIA POSIZIONE IN CLASSIFICA 2020 PUNTEGGIO DIFFERENZA RISPETTO AL 2019
BARI 72 492,22 -5
LECCE 83 468,08 -1
BRINDISI 88 455.07 -1
TARANTO 96 444,12 -4
BAT 97 443,46 -21
FOGGIA 100 430,77  +5
Facebook Comments