Print Friendly, PDF & Email

L’ebook dedicato a Lorenzo Scarpiello che state per sfogliare, si conclude con due immagini di altrettanti paesaggi del grande pittore foggiano. Due opere di grande bellezza, atipiche rispetto alla produzione nota, in quanto giocate con luci e cromatismi più scuri del solito.
Le immagini sono giunte a Lucio Dell’Accio subito dopo l’uscita della lettera meridiana di ieri, in cui abbiamo pubblicato l’intervista che il regista foggiano rilasciò al settimanale Protagonisti nel 1999, raccontando il film che aveva in animo di girare su Scarpiello, rivista ed ampliata in occasione del centenario della sua nascita.
La fortunata coincidenza rivela due aspetti importanti del rapporto tra Scarpiello e la sua città, su cui vale la pena riflettere. Il primo è che Foggia lo ha amato, e continua ad amarlo, come testimoniano le numerose, positive reazioni all’iniziativa di Dell’Accio e di Lettere Meridiane. Il secondo è che la produzione artistica di Scarpiello (che fu molto estesa) è ancora in attesa di un’organica sistematizzazione.
Da questa consapevolezza, è nata l’idea di raccogliere in un ebook non solo l’intervista, ma anche un’appendice artistica e documentale, che concentra buona parte dei materiali che Dell’Accio aveva a suo tempo raccolto per poter scrivere il soggetto e la sceneggiatura del film, che purtroppo non ha (ancora) visto la luce. Potrete ammirare ben 25 opere di Lorenzo Scarpiello, alcune delle quali per la prima volta rese pubbliche.
Tra i diversi materiali che troverete nell’ebook figura anche l’appello che un folto gruppo di intellettuali, docenti ed operatori culturali foggiani rivolsero alle “competenti autorità”, per reperire i finanziamenti necessari alla realizzazione del lungometraggio.
Quell’appello rappresentò una significativa pagina di mobilitazione e partecipazione della città, che si rilegge non senza nostalgia.
Lettere Meridiane si premurerà di inviare l’ebook all’Apulia Film Commission, nella speranza che l’idea di Dell’Accio e degli amici che l’hanno sostenuta, possa ricevere ascolto, se non altro per verificare l’opportunità di trasformarla in un progetto candidabile ad ottenere i finanziamenti della fondazione regionale.
Lo meriterebbe davvero. Lorenzo Scarpiello non è soltanto patrimonio di Foggia, ma di tutta la Puglia, e non solo.
Vi faremo sapere.
Geppe Inserra

In formato pdf (A4), l’ebook è disponibile in due distinte versioni, una a media risoluzione (circa 3Mb), destinata alla sola lettura, l’altra in alta risoluzione (28 Mb), destinata alla stampa. Potete scaricarlo utilizzando i link qui sotto:

L’ISTANTE DELLA CADUTA (risoluzione media)

L’ISTANTE DELLA CADUTA (risoluzione alta)

Facebook Comments