È la seconda Pasquetta di fila che siamo costretti a trascorrere in casa o, tutt’al più al balcone o in giardino.
Visto che viaggiare spazialmente non si può, vi proponiamo un viaggio nel tempo, nella Foggia e nella Daunia che furono. Un viaggio sentimentale, all’insegna della nostalgia.
In alcuni casi, si tratta di angoli della città che il tempo o la furia devastatrice della guerra hanno cancellato, in altri di immagini del passato che ci mostrano com’erano Foggia e la sua provincia nel secolo scorso.
Il filmato raggruppa le immagini che illustrarono il calendario 2018 di Lettere Meridiane.
Di particolare suggestione le immagini della villa comunale di Foggia, di Troia, di Manfredonia, del lago di Varano ed alcuni struggenti panorami di Rodi Garganico.
Buon viaggio, alla riscoperta del tempo perduto.

Facebook Comments